La Romea Strata è un cammino che riunisce i vari percorsi e le vie consolari che conducevano i pellegrini dal nord e dall'est Europa fino alla città di Roma, uomini che si mettevano in viaggio e macinavano migliaia di chilometri lungo il continente. Nel 2015, grazie all'interessamento di don Raimondo Sinibaldi, questo cammino di fede è stato reso nuovamente percorribile ed oggi abbraccia ben sei regioni italiane.

I 1300 chilometri del tratto italiano sono un'immersione totale nella bellezza della nostra penisola e conducono i viandanti fino a Fucecchio, luogo in cui si trova l'innesto per la Via Francigena, il ben noto percorso che consente di scendere fino all'Urbe.

 



Romea Strata. Il duomo di Gemona

La Romea Strata: tante strade, un cammino


Come oramai sappiamo, non esisteva una sola via che portava i pellegrini verso Roma, la realtà era molto più complessa di quanto possiamo pensare e i viandanti, provenienti dalle varie parti d’Europa, camminavano sulle differenti vie di comunicazioni continentali, sorte per mettere in contatto luoghi e popolazioni.

Non esisteva, quindi, una sola Via Romea, ma una serie di strade che tagliavano l'Europa e consentivano gli spostamenti di persone, animali e facilitavano i commerci. E proprio dal nord est arrivavano preziose merci che venivano così introdotte in Italia: la seta, il ferro, l’ambra ed il sale.
Sappiamo bene quanto fosse difficile entrare nel nostro paese, a causa della presenza delle alte vette alpine. Per tale motivo, non tutti oltrepassavano le cime montuose dal medesimo valico.

La moltitudine dei viandanti che provenivano dall'est e dal nord Europa entravano ed uscivano dall’Italia da varie località. In considerazione di quanto appena detto, la Romea Strata non presenta un solo itinerario, ma ha al suo interno 4 principali direttrici che venivano utilizzate durante il Medioevo.

Cominciamo con il dire che il tratto più conosciuto della Via Romea Strata è quello del Cammino principale, che ha inizio a Tarvisio e segue l'antico tracciato dei pellegrini provenienti dal nord est. Questo tratto segue le orme della Via Romea Allemagna, percorsa da quanti si dirigevano verso le navi ancorate presso i porti adriatici che conducevano in Terra Santa o che continuavano lungo la Francigena. Ma oltre a questo itinerario che si snoda attraverso 5 regioni, bisogna ricordare le altre tre diramazioni secondarie. Una valicava il confine passando attraverso la Romea Iulia Augusta, che collegava attraverso il Passo Monte Croce l'Austria a Paluzza in Carnia, una seconda transitava lungo il Passo Resia e proseguiva lungo la Romea Claudia Augusta. La terza, lungo il  versante più orientale, consentiva ai pellegrini provenivano dalle terre dell’attuale Slovenia di transitare da Miren e scendere verso l'antica città romana di Aquileia (la cosiddetta Romea Aquileiens).


Cammino Romea Strata. La basilica di Aquileia

Romea Strata, le tappe


A queste 4 direttrici internazionali se ne aggiungono poi altre 3, quelle diramazioni nazionali che da Enego (VI), Bassano del Grappa (VI) e Verona si congiungono con Fucecchio, sfruttando antiche vie dedicate alla transumanza, strade romane o tratti di importanza cruciale per i collegamenti tra le città.
Il cammino principale della Via Strata, quello per intenderci che parte da Tarvisio, è un lungo percorso che sfiora i 1100 chilometri totali. L’itinerario segue il percorso della Via Romea Allemagna, si congiunge a quello della Via Romea Annia e continua poi lungo la Via Romea Nonantolana-Longobarda e la Via Francigena. Sui sentieri del cammino è presente la segnaletica verticale che indica la direzione corretta. Si tratta di una freccia bianca su sfondo marrone con la scritta Romea Strata.

Ovviamente potrete decidere di percorrere soltanto alcune tappe del percorso, magari suddividendolo e scegliendo di volta in volta una singola via o un tratto dell’antica direttrice di pellegrinaggio. Vista la complessità degli intrecci dei percorsi della Romea Strata, consigliamo di scegliere il segmento che più si avvicina alle vostre esigenze, consultando la lunghezza, l’altimetria e la difficoltà sul sito ufficiale del cammino.


Pistoia, Palazzo dei Vescovi

Oggi la Romea Strata consente di scegliere il luogo da cui partire, camminando lungo una di queste antiche strade per poi ricongiungersi in un unico punto (Fucecchio) e proseguire verso sud in direzione di Roma. Che decidiate di partire dalle aree di confine o dalle città del Nord Italia, potrete organizzare il vostro cammino di pellegrinaggio sia a piedi che in bicicletta.
Poiché la Via Romea Strata, nella sua interezza, si snoda lungo 6 regioni (Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Veneto, Emilia Romagna, Toscana e Lazio) e 17 province, caratterizzate da climi ed ambienti differenti tra loro, occorre valutare bene il periodo migliore in cui è preferibile mettersi in viaggio e fare attenzione al fatto che d’inverno molti valichi alpini posso essere chiusi per la presenza della neve e possono essere difficilmente praticabili.


CREDITS IMMAGINI

Immagine di copertina: Rocca di Vignola di Quart 1984

Altre foto: Gemona di Telewiki93

Aquileia di Velvet

Pistoia di Sailko

 


La Romea Strata: scheda tecnica


  • INFO BOX

    LA ROMEA STRATA - IL CAMMINO PRINCIPALE

    La Romea Strata è un'antica via di pellegrinaggio che attraversava l'Italia per raggiungere Roma. Ecco tutte le tappe e le informazioni utili.


    • PARTENZA: Tarvisio (UD)

    • ARRIVO: Roma

    • LUNGHEZZA: 1060 km

    • TAPPE: 52

    • REGIONE: Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Lazio (Trentino Alto Adige se si parte dal Passo Resia)

  • LE TAPPE

    Vista la complessità del cammino e le innumerevoli vie che lo attraversano, si consiglia di farsi un'idea di tutte le tappe presenti lungo la Via Strata direttamente sul sito ufficiale.

  • INFORMAZIONI UTILI

    Potete trovare tutte le informazioni utili sul sito ufficiale della Romea Strata, acquisendo informazioni utili sull'organizzazione del cammino, sull'ospitalità e sulle difficoltà delle singole tappe.

  • LA GUIDA

    Prima di partire è consigliato comprare la guida che contiene tutte le informazioni utili per affrontare al meglio il cammino.

  • LA CREDENZIALE

    La Romea Strata ha anche una credenziale del pellegrino. Per ottenerla è sufficiente richiederla a questa pagina del sito ufficiale.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina