Nelle Marche è nata una nuova via che si chiama il Cammino dei Forti e si sviluppa nell'area del Maceratese. L'itinerario ha inizio e termina nello stesso luogo, San Severino Marche, transitando per i borghi di Serrapetrona, Castelraimondo, Gagliole e Matelica. L'intero trekking che si estende per un totale di 120 chilometri può essere percorso in appena 5 giorni e consente di avere una conoscenza più approfondita dell'Alta Marca Maceratese. Attraverso territori montuosi, boschi, antiche abbazie, torri e strutture difensive il viandante cammina a passo lento prendendo il ritmo di questi luoghi in cui il tempo sembra essersi fermato.

Il Cammino dei Forti è nato grazie all'impegno e all'intraprendenza di tre giovani settempedani che hanno voluto rilanciare il turismo lento e responsabile nel territorio in cui sono nati e vivono. Hanno così costituito l'Associazione Pranzo al Sacco ed hanno dato sfogo alle loro idea, tracciando un percorso ad anello che parte ed arriva nella bellissima San Severino Marche. Lo scopo principale di questa iniziativa nasce dall'esigenza di richiamare in loco un turismo sempre più ecosostenibile ed attento ai territori e alle comunità. Quindi visibilità e cura sono le due parole chiave su cui si innesta il progetto del Cammino dei Forti che lascia ampio spazio alla straordinaria bellezza di una natura incontaminata e a un territorio ancora autentico e non inquinato dal turismo di massa.


 



Il Cammino dei Forti: tutte le tappe


Il nome che i ragazzi dell'associazione hanno scelto per questo nuovo cammino nel cuore delle Marche deriva proprio dalla presenza su questo ricco e rigoglioso territorio di antiche e suggestive fortezze, strutture che un tempo costituivano la prima linea difensiva di questi borghi. I viandanti avranno così l'opportunità di immergersi nei colori e nei profumi del Cammino dei Forti, assaporando le atmosfere del passato e coniugandole con la straordinaria bellezza dell'Appennino marchigiano.

Vediamo ora insieme il percorso di questo itinerario ad anello che vi condurrà nel cuore delle Marche. La prima tappa, come già anticipato in precedenza, vede il suo inizio a San Severino Marche, autentico gioiello medievale impreziosito da numerose chiese gotiche.

Il paese, suddiviso in due parti denominate il Borgo e il Castello, presenta un cuore pulsante: la bellissima Piazza del Popolo con i numerosi palazzi storici e la chiesa di San Giuseppe. Ma tanti sono i monumenti e gli edifici che abbelliscono questo centro urbano. Dopo avere preparato lo zaino e allacciato bene gli scarponi, ci si può immergere finalmente nel cammino e lasciare San Severino per dirigersi verso Crispiero, attreverso i primi 14 chilometri di questo affascinante trekking. Lungo il cammino incontrerete l'alta torre civica, detta anche degli Smeducci (la famiglia che ha governato per parecchio tempo su queste terre) e il calmo e verde colle Montenero.



Il Cammino dei Forti, tutte le informazioni utili


La seconda tappa del cammino è piuttosto impegnativa e faticosa sia per la lunghezza del percorso che per il dislivello complessivo. L'itinerario si snoda attraverso i luoghi del Parco Regionale del Monte San Vicino e del Monte Canfaito dove si trovano estesissime e suggestive faggete nonché boschi amatissimi da coloro che attraversano questi luoghi, pieni di profondi silenzi e pace. Alla fine della giornata si giunge nel borgo di Rastia, arroccato alle pendici del monte San Vicino e circondato dai vigneti di Verdicchio.

Ora vi potete riposare e rifocillare, passando una serata di tranquillità e riposo. Il terzo giorno, infatti, sarà molto impegnativo perché dovrete affrontare una tappa di quasi 25 chilometri con dei dislivelli importanti. Potete decidere se affrontare la vetta del San Vicino, posta a 1484 metri di altitudine, oppure tralasciarla. Questa cima fa parte dell'Appennino umbro-marchigiano ed è situata in provincia di Macerata, non lontano dal confine con la provincia di Ancona. Alla fine della giornata si giunge ad Elcito, frazione del comune di San Severino Marche dove il tempo sembra essersi fermato.

Da questo piccolissimo centro è possibile osservare il bel panorama e passeggiare lungo le sue vie costituite da case in pietra, e dai resti di un antico castello medievale.

 



Nel penultimo giorno di cammino si incontrano tre fortezze, luoghi strategici di dominio a controllo della valle: l'antica Torre di Aliforni, il castello di Serralta del XII secolo e il castello di Pitino. Vi immergerete in un territorio straordinario, consapevoli della bellezza del paesaggio. Ora manca davvero poco al termine del Cammino dei Forti. La quinta tappa vi condurrà dritti a San Severino Marche dopo avere attraversato sentieri costituiti da salite e discese.

Tornerete a casa pieni delle esperienze fatte, dopo avere conosciuto borghi e territori lontani dai flussi turistici e dopo avere incontrato comunità accoglienti ed aperte.


CREDITS IMMAGINI

Si ringrazia il Cammino dei Forti per le immagini fornite

 



Il Cammino dei Forti: scheda tecnica


  • INFO BOX

    IL CAMMINO DEI FORTI

    Il Cammino dei Forti è un percorso ad anello di 120 chilometri che si snoda nelle Marche. Guarda qui tutte le informazioni e le tappe da San Severino Marche.


    • PARTENZA: San Severino Marche (MC)

    • ARRIVO: San Severino Marche (MC)

    • LUNGHEZZA: 120 km

    • TAPPE: 5

    • REGIONE: Marche

  • LE TAPPE
    TAPPEPARTENZAARRIVODISLIVELLODISTANZA
    1^ tappaSan Severino MarcheCrispiero↑ 835 m - ↓ 468 m14,1 km
    2^ tappaCrispieroRastia↑ 1176 m - ↓ 1358 m27,8 km
    3^ tappaRastiaElcito↑ 1638 m - ↓ 1212 m24,7 km
    4^ tappaElcitoPitino↑ 891 m - ↓ 1085 m24,4 km
    5^ tappaPitinoSan Severino Marche↑ 746 m - ↓ 1091 m25,3 km
  • LE INFORMAZIONI UTILI

    Potete trovare tutte le informazioni utili, le novità ed i contatti del Cammino dei Forti su questa pagina.

  • LA GUIDA E LA CREDENZIALE

    La guida del Cammino dei Forti, la cartina e la credenziale sono reperibili presso la Pro Loco di San Severino Marche. In alternativa, potete contattare il profilo Instagram o Facebook del Cammino dei Forti.

  • LE TRACCE GPS

    Prima di partire potete scaricare le tracce GPS dal sito ufficiale del Cammino dei Forti.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina